Presidente della BCE Lagarde: «La politica abbia il coraggio di un'UE più integrata»

SDA

26.2.2024 - 18:03

"I prezzi elevati dell'energia e l'aumento dell'instabilità geopolitica rappresentano una minaccia per la competitività dell'area dell'euro", ha detto la presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde. (Foto d'archivio)
"I prezzi elevati dell'energia e l'aumento dell'instabilità geopolitica rappresentano una minaccia per la competitività dell'area dell'euro", ha detto la presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde. (Foto d'archivio)
Keystone

«Di fronte alle attuali sfide economiche e geopolitiche, i responsabili politici devono avere il coraggio di compiere gli ulteriori passi necessari per far progredire l'integrazione europea. Conto su questo Parlamento – e sul prossimo – per guidare l'azione europea necessaria a rafforzare l'area dell'euro». Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde intervenendo alla Plenaria dell'Eurocamera.

26.2.2024 - 18:03

«La Bce continuerà a fare la sua parte, nell'ambito del suo mandato. Permettetemi di ribadire il nostro incrollabile impegno a garantire la stabilità dei prezzi», ha sottolineato.

«I prezzi elevati dell'energia e l'aumento dell'instabilità geopolitica rappresentano una minaccia per la competitività dell'area dell'euro. E si aggiungono alle sfide strutturali esistenti in Europa, come l'invecchiamento, il cambiamento climatico e la digitalizzazione.» Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde intervenendo alla Plenaria dell'Eurocamera.

«Per mantenere la sovranità monetaria e la prosperità economica in questi tempi difficili, è essenziale che l'Europa rafforzi la propria capacità di resistenza agli shock e investa nella propria autonomia strategica. Una risposta politica europea unificata dovrebbe cercare di sbloccare il potenziale dell'Europa, concentrandosi sui progressi in tre dimensioni chiave: indipendenza, investimenti e integrazione», ha spiegato la numero uno di Eurotower.

In merito al dossier energia Lagarde ha aggiunto che «la sicurezza energetica diventa un imperativo, l'Europa dovrà incentivare la diffusione delle energie rinnovabili aumentando gli investimenti nell'energia pulita e nelle tecnologie verdi, come l'idrogeno verde e le reti energetiche intelligenti»

SDA